Tra le numerose spiagge che si possono visitare e vivere durante una vacanza in Toscana sulla Costa degli Etruschi, senza dubbio merita una sosta lo splendido Golfo di Baratti.
Con la sua caratteristica forma a ferro di cavallo e la sabbia scura e brillante, il Golfo di Baratti è ogni anno meta ambita per tanti turisti e una delle destinazioni preferite degli abitanti del posto che frequentano la pineta già dalle prime lunghe e tiepide giornate di primavera.
La particolarità di Baratti sta proprio nella splendida e caratteristica natura in cui è immerso: il grande prato, chiamato dalla gente del posto “il pratone” rivive ogni anno a primavera tra le voci e le risate dei giovani che qui organizzano pic nic e passeggiate all’aria aperta e raggiunge il clou in estate dove si può godere, oltre che di un mare azzurro e cristallino anche della naturale ombra dei suoi belli quanto famosi pini marittimi che arrivano fin quasi sulla spiaggia.

Mare a Baratti
Golfo di Baratti
Prato e pineta di Baratti

La storia di Baratti ha radici lontane, furono proprio gli antichi etruschi i primi ad insediarsi in questa zona dove praticavano l’attività di lavorazione dei metalli. Tutt’ora infatti è possibile visitare l’antica area industriale, oltre che le necropoli etrusche. Baratti, insieme alla vicina Populonia costituiscono il Parco naturale Archeologico, uno dei Parchi della Val di Cornia.
Se siete amanti degli sport acquatici a Baratti troverete anche un Centro Diving specializzato, adatto sia ai tecnici che a chi si avvicina per la prima volta a questo sport. Avrete la possibilità di fare immersioni in un luogo spettacolare sia sopra che sotto l’acqua, un luogo dove la flora e la fauna marina sono uniche e particolari.
Oltre alla spiaggia libera, con un tratto riservato a dog beach, lungo il Golfo troverete due stabilimenti balneari e un bar aperto dalla colazione all’ aperitivo per godervi una bevuta sul mare a tutte le ore del giorno…e della notte!